Gianfrancesco Timpano

 

 

Gianfrancesco Timpano manifesta fin da giovanissimo una forte passione per lo sport. Corre, va in bicicletta, spesso da solo. Decide di frequentare l’I.S.E.F e diventare insegnante di Educazione Fisica. Divide il suo tempo tra il lavoro a scuola e il campo di Atletica Leggera dove si allena e gareggia. Scopre poi altri sport, ma si appassiona e dedica agli sport della montagna e alla vela. Per i suoi 50 anni si regala la scalata al Monte Bianco, la sua esperienza più bella e importante, seconda soltanto a quella di essere diventato padre. Non smette mai di ascoltare musica, sua altra passione che concretizza a 57 anni, iniziando a studiare il basso elettrico. Dall’amicizia con un cantautore ternano, Carlo Ruggiero, nasce una collaborazione musicale che lo porterà su un palco a suonare le sue canzoni. Nel 2011, infine, la Thyrus Editore pubblica il suo primo libro, un racconto, una favola di montagna ispirata dalle sue esperienze alpinistiche.