Giuseppe Varlotta

 

Regista, sceneggiatore, produttore cinematografico italiano, Giuseppe Varlotta nasce a Asti nel 1971.

Negli anni 1995-1996 frequenta i corsi della scuola teatrale A.T.A. di Alessandria. Nel febbraio del 1998 realizza il primo cortometraggio da regista, dal titolo Il bacio, con il quale partecipa al Torino Film Festival ed è finalista al ToniCorti di Padova. Nel settembre del 1998 partecipa al concorso Cinema in diretta di Aosta e il suo cortometraggio Vigor Vitae viene selezionato tra i finalisti. Nel 1999 è organizzatore del Festival Cinematografico Asti-Incontri ’99. Cinema e Vigneto. Al festival hanno partecipato: Steve Della CasaMario Monicelli, Silvia D’Amico e Giorgio Arlorio.

Nel 2000 è regista dello spettacolo multimediale Suoni in-visibili e luoghi immaginari del Festival Internazionale Astiteatro 23. Nel 2001 realizza un documentario sul Bangladesh dal titolo Bangladeshe due progetti di video-arte sulle Celebrazioni Alfieriane 1999-2003: Eugenio Guglielminetti per Vittorio Alfieri e Immagini per un museo presentati a Parigi nella Biblioteca Nazionale di Francia. Nel 2002 realizza un progetto di video-arte e un cortometraggio intitolati Odissea d’ombre con il quale vince il Val Susa Film Festival ed è finalista al Capalbio Film Festival e al Bellaria Film Festival. Nel 2003 realizza lo spettacolo multimediale dal titolo Spazi Siderali per il Festival Internazionale Astiteatro 25. Tra il 2004 e il 2005 realizza uno spot di comunicazione sociale, Così è se vi pare, sulla disabilità e un video-documentario dal titolo Progetto Equal, i disabili nel mondo del lavoro. Nello stesso periodo produce e dirige il cortometraggio Nanà. Il cortometraggio vince il Premio Cinema Italiano Cinecittà Holding alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, viene premiato dall’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles e ottiene la Menzione Speciale Artistica al MIFF – Milano International Film Festival.

Nel 2007 produce e dirige il suo primo lungometraggio dal titolo Zoè. Il film, riconosciuto Film d’Essai dal Ministero dei Beni Culturali, viene presentato al Giffoni Film Festival del 2008 e viene premiato al Salento International Film Festival 2008 (Migliore Attrice Protagonista), al MIFF Milano International Film Festival 2009 (Miglior Montaggio – 2009), al Terra di Siena Film Festival 2009 (Premio della Critica “Music Feel”), al Brasov International Film Festival 2012 (Migliori Costumi), al Busseto Music Film Festival 2012 (Migliore Colonna Sonora), al Festival Internazionale Storie nella Storia (Migliore Regia, Migliore Attore Protagonista, Migliore Attrice non Protagonista).