Pablo T

Di origini italiane e francesi, Pablo è un romanziere, poeta e viaggiatore.
Docente a livello nazionale di metodi di scrittura avanzata.
Opinionista per autorevoli riviste letterarie estere, tra cui “Letter from Africa ” e collaboratore di altisonanti artisti stranieri, tra cui Édouard Glissant (scrittore, poeta e saggista francese) e Papa Wemba (musicista e cantautore congolese).
Autore classicista e simbolista, la sua scrittura, di vocazione poetica, rifonda la corrente del realismo e del post realismo, con influenze suburbane, underground, e veriste. Fondatore dell’ex movimento culturale e artistico “The gape generation” che, a livello nazionale, riuniva più di 200 seguaci tra autori, pittori, scultori, musicisti e attori.
Nell’ottobre 2016 il suo romanzo “Verrà qualcuno a salvarti” si classifica al secondo posto del Premio letterario “Un libro per il cinema” (legato al Festival del cinema) superando “La casa delle signore buie” di Pupi Avati (Cerimonia tenutasi alla Biblioteca Rispoli di Roma il 22/10/2016).
Nel febbraio del 2017 lo stesso titolo viene selezionato al prestigioso Premio Accademico “Festival del libro di qualità – Fliq
” (c/o la sede della FUIS).
Nel novembre 2017  interviene al “Premio internazionale Mario Luzi” nella sezione narrativa edita “Premio Italia”.
Nel 2018 il suo ultimo romanzo “Ritratto Borghese” viene candidato alla cinquina finalista del Premio Campiello 56° Edizione.
Libri editati: “Ritratto Borghese” – “Bloody Comedy – Collana”- “Verrà qualcuno a salvarti” – “Lo scopatore di anime” – “Vicolo G” – “Caffé degli anonimi”.