In offerta!

Stella, Clemente e la sedia magica – Chiara Audenino

Stella e Clemente_miniatura

DESCRIZIONE

Stella è una ragazzina sulla sedia a rotelle.
Fin da piccola, impossibilitata a muovere le gambe,  riusciva sempre, grazie alla sua forza di volontà, a raggiungere quello che voleva gattonando; anche se ha sempre desiderato di poter camminare ed essere come tutti gli altri. Ora non più, si accetta per quella che è e per quello che riesce a fare. La sua più cara amica è Sally: la sedia sulla quale è seduta. Sally le è stata donata dal nonno Doc e anche se sembra una sedia a rotelle normale in realtà è un robot progettato per agevolarla negli spostamenti, per supportarla, sostenerla nella scelta delle strade più giuste da prendere e consigliarla al meglio. Insomma, una carrozzina molto intelligente. Stella fa canottaggio sulle rive del Po e si allena al circolo dei Canottieri “Remar m’è dolce”. La sua vita scorre tranquilla, fintanto che Clemente (un ragazzino prepotente) non si trasferisce nella sua scuola. Il giovane era stato affidato ad una nuova famiglia di Torino e, come le volte precedenti, gli adulti non avevano tenuto in considerazione il suo desiderio di poter vivere insieme ai suoi fratellini gemelli e non lontano da loro. Clemente così, sfoga la sua rabbia con tutti quelli che sono intorno a lui, compresi i suoi nuovi compagni di classe. Stella vorrebbe aiutare Clemente a cambiare, non accetta il suo comportamento da prepotente e dopo le sue ripetute minacce ai compagni decide di sfidarlo ad una gara di canoa sulle rive del Po; se sarà lei a vincere (la ragazzina sulla sedia a rotelle così come l’appellava), Clemente si dovrà impegnare a modificare il suo atteggiamento. Questa sfida, però, avrà delle conseguenze negative per Stella che la porteranno a cambiare i suoi punti di vista e la priveranno del bene a lei più prezioso.

Informazioni aggiuntive

Isbn: 978-88-94815-90-0
Anno di pubblicazione: 2019
Pagine: 56
Dimensioni: 20 x 20

12,90 € 11,90 €

Sconto 8%

Quantità
Descrizione prodotto

DESCRIZIONE

Stella è una ragazzina sulla sedia a rotelle.
Fin da piccola, impossibilitata a muovere le gambe,  riusciva sempre, grazie alla sua forza di volontà, a raggiungere quello che voleva gattonando; anche se ha sempre desiderato di poter camminare ed essere come tutti gli altri. Ora non più, si accetta per quella che è e per quello che riesce a fare. La sua più cara amica è Sally: la sedia sulla quale è seduta. Sally le è stata donata dal nonno Doc e anche se sembra una sedia a rotelle normale in realtà è un robot progettato per agevolarla negli spostamenti, per supportarla, sostenerla nella scelta delle strade più giuste da prendere e consigliarla al meglio. Insomma, una carrozzina molto intelligente. Stella fa canottaggio sulle rive del Po e si allena al circolo dei Canottieri “Remar m’è dolce”. La sua vita scorre tranquilla, fintanto che Clemente (un ragazzino prepotente) non si trasferisce nella sua scuola. Il giovane era stato affidato ad una nuova famiglia di Torino e, come le volte precedenti, gli adulti non avevano tenuto in considerazione il suo desiderio di poter vivere insieme ai suoi fratellini gemelli e non lontano da loro. Clemente così, sfoga la sua rabbia con tutti quelli che sono intorno a lui, compresi i suoi nuovi compagni di classe. Stella vorrebbe aiutare Clemente a cambiare, non accetta il suo comportamento da prepotente e dopo le sue ripetute minacce ai compagni decide di sfidarlo ad una gara di canoa sulle rive del Po; se sarà lei a vincere (la ragazzina sulla sedia a rotelle così come l’appellava), Clemente si dovrà impegnare a modificare il suo atteggiamento. Questa sfida, però, avrà delle conseguenze negative per Stella che la porteranno a cambiare i suoi punti di vista e la priveranno del bene a lei più prezioso.

Informazioni aggiuntive

Isbn: 978-88-94815-90-0
Anno di pubblicazione: 2019
Pagine: 56
Dimensioni: 20 x 20

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 20 x 20 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “Stella, Clemente e la sedia magica – Chiara Audenino”

Ti potrebbe interessare…