In offerta!

Minime e Massime 1 – Ruggero Marino

Copia di 200×280 miniatura sito

DESCRIZIONE

“Negli aforismi raccolti da Ruggero Marino si alternano tutti i modelli: dal rilievo sapienziale al racconto in miniatura, dal curioso gioco di parole al fulmineo paradosso, dall’indignazione morale al frammento arrotondato dal fiume della vita. Non mancano neppure le invenzioni lessicali (vedi “ripascimento”) e gli spunti “hard-core”. L’autore ama e odia il computer: forse appunta qualche idea in modo più acrobatico (Oscar Wilde colava nettare sui polsini inamidati).

I sentimenti principali che emergono dall’ antologia? La profonda compassione per l’uomo, inguaribile “terricolo”, e quindi lo spirito caritatevole. La sproporzione tra la scintilla del divino e l’incendio del maligno. Il dubbio quasi metodico, la calma solitudine, gl’ intenti educativi. E poi, la netta avversione al neo-paganesimo, al pacifismo di piazza, alle sanguisughe incravattate, alla sociologia chiacchierona, al pretenzioso paraculismo giovanile. Marino non le manda a dire: il “fuoco amico” è, paro paro, “fuoco stronzo”. Tra un aforisma e un versetto, si affacciano personaggi di ogni epoca: Erode e Bertinotti, Craxi e Prometeo, Davide e Berlusconi, Bin Laden e Sabrina Ferilli. Un accenno a Cristoforo Colombo (l’autore, si sa, è un appassionato studioso dell’ammiraglio più illustre).”
– dalla prefazione di Dino Basili

Informazioni aggiuntive

Isbn: 978-88-94815-50-4
Anno di pubblicazione: 2018
Pagine: 156
Dimensioni: 14,8 x 21

12,90€ 11,99€

Sconto 7%

Quantità
Descrizione prodotto

DESCRIZIONE

“Negli aforismi raccolti da Ruggero Marino si alternano tutti i modelli: dal rilievo sapienziale al racconto in miniatura, dal curioso gioco di parole al fulmineo paradosso, dall’indignazione morale al frammento arrotondato dal fiume della vita. Non mancano neppure le invenzioni lessicali (vedi “ripascimento”) e gli spunti “hard-core”. L’autore ama e odia il computer: forse appunta qualche idea in modo più acrobatico (Oscar Wilde colava nettare sui polsini inamidati).

I sentimenti principali che emergono dall’ antologia? La profonda compassione per l’uomo, inguaribile “terricolo”, e quindi lo spirito caritatevole. La sproporzione tra la scintilla del divino e l’incendio del maligno. Il dubbio quasi metodico, la calma solitudine, gl’ intenti educativi. E poi, la netta avversione al neo-paganesimo, al pacifismo di piazza, alle sanguisughe incravattate, alla sociologia chiacchierona, al pretenzioso paraculismo giovanile. Marino non le manda a dire: il “fuoco amico” è, paro paro, “fuoco stronzo”. Tra un aforisma e un versetto, si affacciano personaggi di ogni epoca: Erode e Bertinotti, Craxi e Prometeo, Davide e Berlusconi, Bin Laden e Sabrina Ferilli. Un accenno a Cristoforo Colombo (l’autore, si sa, è un appassionato studioso dell’ammiraglio più illustre).”
– dalla prefazione di Dino Basili

Informazioni aggiuntive

Isbn: 978-88-94815-50-4
Anno di pubblicazione: 2018
Pagine: 156
Dimensioni: 14,8 x 21

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 21 x 15 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “Minime e Massime 1 – Ruggero Marino”

Ti potrebbe interessare…